Religione

Religione, la relazione degli esseri umani con ciò che considerano santo, sacro, assoluto, spirituale, divino o degno di particolare riverenza - https://religione.wiki. È anche comunemente considerata come consistente nel modo in cui le persone affrontano le preoccupazioni ultime sulla loro vita e il loro destino dopo la morte. In molte tradizioni, questa relazione e queste preoccupazioni sono espresse in termini di relazione o atteggiamento verso gli dei o gli spiriti; in forme più umanistiche o naturalistiche di religione, sono espresse in termini di relazione o atteggiamento verso la più ampia comunità umana o il mondo naturale. In molte religioni, si ritiene che i testi abbiano uno status scritturale, e si stima che le persone siano investite di autorità spirituale o morale. I credenti e i fedeli partecipano a pratiche devozionali o contemplative, come la preghiera, la meditazione o particolari rituali, e spesso sono obbligati a eseguirle. Il culto, la condotta morale, il giusto credo e la partecipazione alle istituzioni religiose sono tra gli elementi costitutivi della vita religiosa.

L'esperienza religiosa, un'esperienza specifica come la meraviglia per l'infinità del cosmo, il senso di soggezione e di mistero alla presenza del sacro o del santo, il sentimento di dipendenza da un potere divino o da un ordine invisibile, il senso di colpa e di ansia che accompagna la fede in un giudizio divino, o il sentimento di pace che segue la fede nel perdono divino. Alcuni pensatori indicano anche un aspetto religioso nello scopo della vita e nel destino dell'individuo.

Spiritualità, la qualità o lo stato di essere spirituale o di essere legato o interessato a questioni e valori religiosi in senso lato. Il termine è anche frequentemente usato in senso non religioso (o addirittura antireligioso) per designare la preoccupazione o la capacità di comprendere questioni morali, esistenziali o metafisiche fondamentali, specialmente per quanto riguarda la natura del sé (o anima, o persona), il significato della vita, la natura della mente o della coscienza, e la possibilità dell'immortalità.